scrivono_recchione_1 – India Golf Cup
  • +39 02 48701173
  • segreteria@indiagolfcup.com
500_recchione_2_giugno

L’angolo del maestro

Un gioco straordinario. Sebbene ritenuto da alcuni uno sport solo per adulti, il golf è invece praticato a tutte le età e si distingue dalle altre discipline perché offre la possibilità a ogni tipo di giocatore amatoriale (per fisico, livello di abilità e appunto età) di competere alla pari grazie al sistema dell’handicap

 

È proprio qui che si estrinseca tutta l’essenza e la bellezza del golf.
Molti sono gli aspetti che ho potuto approfondire durante i miei 24 anni di insegnamento come maestro della Federazione e della PGA Italiana e tutti meriterebbero un approfondimento. Ma è proprio sulle diversità di approccio al golf, fisiche e psicologiche, nelle varie fasce di età che mi voglio soffermare perché, se affrontato nel modo giusto, questo sport può regalare buone soddisfazioni a tutti.
Sempre di più sono i bambini che si avvicinano, che iniziano il percorso del dilettante per poi diventare adulti e maturi giocatori e, in qualche caso, intraprendere la carriera del professionista. Per il piccolo giocatore la parte più affascinante è il gioco corto, putting e il pitching. Colpire la pallina e farla rotolare verso la buca è divertente come costruire un castello con i Lego, mentre trova al contrario faticoso il gioco lungo. Per loro consiglio tanto gioco corto, putt, pitching, chipping, bunker per abituarsi a coprire nel colpo distanze minori ma importanti nel gioco in campo. Inoltre una corretta attrezzatura, bastoni leggeri che aiutano a compensare la scarsa forza muscolare delle braccia e lunghezza adatta all’altezza del bambino. L’approccio del teenager (dai 13 ai 18 anni) invece, cambia notevolmente e per lui acquisisce importanza il gioco lungo perché rappresenta la forza e la prestazione fisica. È proprio in questa fascia di età che si sviluppa in qualcuno il desiderio di intraprendere la carriera agonistica e il sogno di una carriera da professionista. Una scelta che comporta grandi sacrifici con ore di preparazione atletica per sviluppare maggiore potenza nel colpo. Consiglio un metodo più specifico di allenamento dei vari settori del gioco, con il supporto fondamentale di sistemi tecnologici di analisi dello swing così da sfruttare al meglio il vigore fisico tipico dell’adolescente. Completamente diverso è l’approccio al golf da parte del giocatore adulto. A livello fisico l’adulto ha già sviluppato la muscolatura del corpo in un determinato modo ed è talvolta complesso modificare le abitudini acquisite. Necessita pertanto un costante allenamento che potrà farlo diventare un bravo amatore ma raramente un professionista. Consiglio un costante allenamento fisico con molto stretching che renda più naturali i movimenti e le posizioni corrette del gesto. Il giocatore senior approccia il golf non solo perché affascinato dal gioco ma anche per l’intero contesto che ruota attorno a questo sport e ai circoli. Fisicamente incontra dei limiti dati da una muscolatura meno reattiva e da una capacità di torsione meno performante. Per loro consiglio un movimento fatto in prevalenza dalle braccia e poca rotazione del corpo e un’attrezzatura con shaft in graphite e con molta flessibilità. Nei miei anni di attività ho potuto osservare, studiare, apprezzare e contribuire a modificare ogni aspetto fisico e ogni sfumatura psicologica di allievi molto diversi. Oggi quindi posso dire che il golf è il più bel gioco della mia vita!

Roberto Recchione

500_recchione_giugno

Roberto Recchione
classe 1974 e dal 2018 Allenatore della Squadra Nazionale Femminile Dilettanti e Coach Regionale Lombardia attività giovanile under 18.

– 2002 ad oggi Professionista PGA e Maestro presso Golf Club Ambrosiano e Responsabile Club dei Giovani: dai 6 ai 18 anni.
– 2004 ad oggi Allenatore Federale per i Brevetti (Lombardia)
– 1994/2000 Professionista PGA e Maestro – Golf Club Basiglio (Milano tre)
– 2000/2002 Professionista PGA e Maestro – Golf Club Tolcinasco
– 1997/2011 Professionista PGA e Maestro per le stagioni estive presso: Bormio Golf Club, Golf Club Ponte di Legno, Conero Golf Club, Argentario Golf Resort.
– 2007/2009 Progetto Scuola, organizzato dal Golf Club Ambrosiano e dall’Istituto Scuola Media Superiore “Alessandrini” di Abbiategrasso, consistente nell’insegnamento del golf agli studenti.

Per contattare Roberto Recchione scrivere a:

rr.bob@tiscali.it